Quanto tempo serve per fare una copertura in paglia?

21 Settembre 2018

Nel cantiere che sto seguendo nel Valdobbiadene siamo arrivati a completare la copertura in otto giorni.

Poco? Tanto? L’importante è che è stato fatto un ottimo lavoro. Ovviamente in paglia!

La copertura di una casa in paglia è molto importante infatti si dice: «L’importante è avere un buon cappello e delle buone scarpe». Quindi la copertura, come la fondazione, riveste un ruolo di estrema importanza nell’edificio.

Nel cantiere che sto seguendo nel Valdobbiadene siamo arrivati a completare la copertura in otto giorni.

Poco? Tanto? L’importante è che è stato fatto un ottimo lavoro. Ovviamente in paglia!

La copertura di una casa in paglia è molto importante infatti si dice: «L’importante è avere un buon cappello e delle buone scarpe». Quindi la copertura, come la fondazione, riveste un ruolo di estrema importanza nell’edificio.

La struttura in legno della nuova copertura

Posa dei diaframmi per il contenimento delle balle di paglia

Posa delle balle di paglia

L’isolamento in paglia concluso

Posa dell’isolamento sul colmo del tetto

Dettaglio dell’isolamento del camino, per la sicurezza al fuoco

Listelli di ventilazione

Posa del tavolato di chiusura

La copertura conclusa prima della posa dei pannelli fotovoltaici

Quanto tempo impiego a isolare con la paglia un tetto?

Abbiamo iniziato il 12 settembre con la riunione di coordinamento tra il direttore dei lavori, l’artigiano dell’impresa e il committente. Nella riunione si guardano le tavole di progetto e insieme si discutono i dettagli e gli eventuali imprevisti come ad esempio la non corretta inclinazione del muro esistente, i passaggi degli impianti dei vicini, ecc insomma tutti quegli aspetti operativi. Oggi è il 21 settembre e la copertura in paglia è terminata. La copertura, escluse le travi portanti e il primo tavolato, è stata completata da un artigiano solo in 8 giorni!

Come è fatta una copertura in paglia?

Lo spessore dell’isolamento termico in paglia è di 36 cm e consente di mantenere confortevole in inverno e in estate l’interno dell’edificio. Perché uno spessore così alto? – qualcuno dirà. Perché 36 cm è lo spessore di una balla di paglia sdraiata. Il formato della balla di paglia standard, infatti, è di circa 45x36x90 cm. Se la balla di paglia è disposta nel lato corto offre un maggiore isolamento.

Rispetto a quello che offre il mercato, il cliente ha voluto utilizzare la paglia perché è un materiale completamente ecologico, sano e molto duraturo. Inoltre è un materiale leggero che ha una densità di 100-120 Kg/mc, perciò indicato nelle ristrutturazioni. Inoltre è un materiale traspirante, infatti riesce a far passare l’umidità al suo interno e a mantenersi asciutta.

Costruire una copertura con la paglia è simile a una copertura tradizionale.

La stratigrafia e il sistema costruttivo infatti è il medesimo:

  • tavolato di legno

  • membrana di tenuta all’aria

  • balle di paglia (al posto dell’isolante tradizionale)

  • listelli

  • tavolato di chiusura

  • impermeabilizzazione

  • pannello metallico per pannelli fotovoltaici/coppi/tegole.

La copertura in paglia è una tecnica consolidata. In montagna nel passato le malghe venivano costruite con il tetto in paglia perché è un materiale traspirante, resistente alle intemperie e capace di mantenere il calore a lungo.

Vuoi conoscere come si progetta la copertura, che ti consente di mantenere confortevole in inverno e in estate il tuo edificio,

ISCRIVITI alla guida gratuita sugli edifici in paglia: https://www.edificidipagliaitalia.com/guidagratuita.