Progettare con cura le parti nascoste della casa di paglia

15 Giugno 2020
Ridurre al minimo l'impiantistica è uno dei passi fondamentali per la progettazione efficiente di una casa di paglia.

Quando progetto gli impianti di una casa di paglia voglio che siano eleganti semplici e belli, anche se nascosti.

Lo sforzo che faccio per ridurre al minimo l’impiantistica di una casa di paglia è frutto di un lavoro concertato tra architetto, progettista energetico e impiantisti.

Questo lavoro richiede tempo. Sarebbe più semplice riempire la casa di impianti per soddisfare ogni funzione.

Gli impianti sono belli anche se nascosti

Anche Steve Jobs curava l’estetica delle parti nascoste dei suoi computer perché voleva che i suoi prodotti fossero coerenti fino in fondo alla qualità perfetta:

Da suo padre, Jobs aveva appreso come una caratteristica del grande artigianato sia assicurarsi che anche i pezzi non visibili di un lavoro siano costruiti a regola d’arte. Una delle più estreme e significative dimostrazioni pratiche di quella filosofia si poté osservare quando Jobs esaminò con cura i circuiti stampati che avrebbero contenuto i chip e altri componenti all’interno del Macintosh. Nessun consumatore li avrebbe mai visti , ma Jobs cominciò a criticarli per motivi estetici. “Questa parte qui è molto bella, ma guardate i chip di memoria” disse. “Sono orrendi. Le linee sono troppo appiccicate tra loro.”

Uno dei nuovi ingegneri interruppe, chiedendo che cosa importava. “L’unica cosa che importa è che funzioni bene. Nessuno vedrà mai la scheda madre del computer.” 

Jobs reagì nella sua tipica maniera. “Voglio che sia più bella che si può, anche se si trova dentro l’involucro. Un grande falegname non usa legnaccio per la parte posteriore di un armadio, anche se nessuno la guarderà.” In un’intervista di qualche anno più tardi, dopo che era uscito il Macintosh, Jobs ancora una volta ribadì la lezione di suo padre: “Un falegname che costruisce un bel cassettone non usa un pezzo di compensato per la parte posteriore,  nemmeno se questa è appoggiata al muro e nessuno la vedrà mai. Siccome sappiamo che è lì, useremo per il retro un bel pezzo di legno. Per poter dormire bene la notte, bisogna essere sempre coerenti fino in fondo nel perseguire un’estetica e una qualità perfette.”

Tratto da “Steve Jobs” di Walter Isaacson.

I rischi legati agli impianti in una casa di paglia

Il fatto che gli impianti siano nascosti, specialmente, nelle case di paglia, non significa che devono essere fatti male, perché i rischi sono molti. Ecco i più comuni:

  • formazione di umidità a contatto con il legno e la paglia,
  • spreco di calore lungo il percorso dell’acqua calda,
  • trasmissione dei rumori tra stanze e tra piani diversi.

Inoltre, in caso di problemi, dove metto le mani per sistemare l’impianto?

Per tutti questi motivi, l’impianto è progettato nei minimi dettagli, è come l’ingranaggio nascosto che fa funzionare l’orologio, come il circuito stampato di un computer, come il motore di un’auto.

Quello che c’è dietro la superficie, riflette quello che si vede all’esterno. Comprando un Rolex, ti aspetti che gli ingranaggi siano perfetti e curatissimi, così come aprendo il motore di una Ferrari o il circuito di un Macintosh. 

La vera qualità estetica è quella che riflette la qualità del funzionamento, altrimenti è solo una forma senza nessuna sostanza. 

Quando progetto gli impianti di una casa di paglia, pretendo dagli impiantisti ordine, pulizia e precisione. Insieme concordiamo i percorsi degli impianti, in modo che non ci siano troppi accavallamenti o curve. Predisponiamo i sistemi per proteggere l’impianto dal rischio di formazione di condensa. Pensiamo a come isolare acusticamente gli scarichi e le tubazioni dell’acqua

Capiamo come e dove fare i fori nelle strutture per il passaggio dei tubi, cercando di ridurli al minimo o evitarli il più possibile, per esempio se devo passare attraverso un solaio da piano terra a piano primo.

Il segreto, come sempre, è nella progettazione. Tutto va progettato prima. Più progetti, meno errori avrai e meno aumenteranno i costi in cantiere.

Il percorso degli impianti viene progettato prima della posa

I segreti per gli impianti di una casa di paglia

1- Gli impianti non passano mai dentro le strutture

Gli impianti non devono mai passare all’interno delle strutture per due motivi. Il primo è che in caso di riparazioni non devo mettere mano alle strutture. Il secondo è che in caso di guasti (perdite, cortocircuiti ecc.) questi non intaccheranno le strutture ma solo le finiture e i rivestimenti. Nelle mie case nessun impianto passa all’interno dell’isolamento in paglia e della struttura in legno

2- Bisogna sempre progettare il supporto degli impianti

Gli impianti non vanno mai posati dove capita, ma la struttura della casa deve essere pensata in modo da fornire un supporto adeguato per la posa degli impianti. Per esempio, alle pareti ci può essere un pannello di legno a cui ancorare gli impianti, oppure un pannello in fibrogesso. Sui solai, allo stesso modo, posso usare dei supporti a secco (pannelli o tavolati) oppure dei massetti umidi, per esempio in calce. Non può succedere che costruisco la casa e poi inizio a fare tracce e fori dove capita per far passare i miei impianti. Tutto deve essere pensato in anticipo.

3- Mappare gli impianti

Gli impianti vanno coperti da pavimenti, rivestimenti e intonaci, per cui nel giro di uno o due anni dopo la fine della costruzione il committente non si ricorderà più dove passano le tubazioni. Per questo è sempre bene mappare con disegni e foto il percorso degli impianti, per essere sicuri, in caso di manutenzione, di intervenire puntualmente solo nella zona esatta in cui passano gli impianti. 

4-Predsporre un piano di manutenzione degli impianti

Quando il progetto della tua casa è concluso, richiedi sempre al tuo progettista il piano di manutenzione non solo della parte strutturale, ma soprattutto della parte impiantistica. La manutenzione degli impianti, oltre ai controlli di legge indicati dall’impiantista, deve comprendere anche il controllo e il monitoraggio di eventuali perdite o malfunzionamenti, che possono intaccare le finiture della casa.

Se hai intenzione di progettare una casa di paglia ho creato un GRUPPO RISERVATO AI COMMITTENTI che con coraggio vogliono realizzare la loro casa in modo naturale. E’ il primo gruppo formato da Committenti che hanno intenzione di costruire la casa dei sogni utilizzando le balle di paglia: https://bit.ly/2JtI3aa Nel gruppo sono presenti committenti che hanno già avuto modo di investire in un progetto innovativo con Edifici di Paglia Italia, il primo studio di architettura che forma i committenti e gli investitori sugli edifici sostenibili.