Il cantiere zen di una villa in balle di paglia sul lago di Garda

5 Maggio 2021

In visita al cantiere di una villa bifamiliare in paglia con un potenziale nuovo committente: a colpire particolarmente il cliente, oltre alle dimensioni dell'edificio, la resistenza della struttura, i dettagli costruttivi e l'assoluto ordine e pulizia del cantiere, definito un ambiente zen!

In visita al cantiere di una villa bifamiliare in paglia con un potenziale nuovo committente: a colpire particolarmente il cliente, oltre alle dimensioni dell’edificio, la resistenza della struttura, i dettagli costruttivi e l’assoluto ordine e pulizia del cantiere, definito un ambiente zen! 

La settimana scorsa sono stato contattato da un potenziale nuovo committente, interessato ad approfondire il tema degli edifici in paglia: il cliente conosceva il settore, avendo letto molti contenuti online ed avendo visto numerosi video, compresi quelli caricati sul mio canale YouTube

Ciò che gli mancava era di vedere dal vivo e di toccare con mano un edificio in paglia. “Vorrei vedere un’abitazione realizzata in balle di paglia – mi aveva detto –: vorrei capire ‘come funzioni’… Finora, dal vivo, in paglia ho visto solo i bungalow di qualche villaggio turistico caraibico, ma mai una vera casa.” 

 Detto, fatto. Gli ho dato appuntamento per il sabato mattina successivo in studio e l’ho accompagnato a Bardolino, sul Lago di Garda, in visita al mio ultimo cantiere, quello di una nuova villa bifamiliare affacciata sul lago. Dopo avergli sommariamente dato un po’ di informazioni generiche sull’edificio, l’ho lasciato libero di girare per il cantiere per una mezzora abbondante. 

Poi, gli ho chiesto le sue considerazioni. 

UN EDIFICIO IN PAGLIA COSI’… CASA!

Non mi sarei mai aspettato un edificio così grande, così completo… così casa” ha esordito. “Sapevo non mi sarei trovato di fronte al mini bungalow circolare affacciato sull’Oceano, ma non pensavo nemmeno fosse possibile realizzare una bifamiliare di quella metratura e, per di più, con un trecento metri di piano interrato!” 

Durante la visita lo avevo visto anche tentare di valutare, con nonchalance, la consistenza e la robustezza dei muri e delle colonne dell’edificio, infatti mi ha detto: 

“Mi rendo conto sia del tutto irrazionale, ma non riuscivo a rendermi conto della reale consistenza dell’edificio. Se fosse stato finito, credo non avrei visivamente notato la differenza tra un edificio di vecchia concezione e questo…” 

ORDINE E PULIZIA: UN CANTIERE ZEN

“La seconda cosa che ho immediatamente notato e che ho trovato molto piacevole è stata l’assoluta pulizia del cantiere: niente montagne di detriti, niente nuvole di polvere, niente di niente. Ho notato il cantiere qui accanto – mi ha detto indicando un edificio tradizionale in cemento – e l’ho trovato confuso, sporco e caotico”. 

“Trovo il mood di questo cantiere molto rilassante. Quasi zen…” 

“Om” gli ho risposto unendo indice e pollice. 

“Ho notato anche le fondamenta che salgono di un paio di spanne (trenta centimetri) dal suolo per impedire che il legno si inumidisca, come avevo già visto spiegato in uno dei suoi video… Spesso quel che si vede non è quel che è veramente.” 

INTERNI, TRA MURI ED IMPIANTI 

“Anche gli interni sono stati una sorpresa, con le pareti in fibrogesso accostate a quelle in paglia, il canneto palustre e le tramezze in legno. Tutto ben ordinato, tutto bello pulito, senza rifiuti, odori, buchi qua e là e decine di rattoppi… Per non parlare degli impianti, ordinati, funzionali e perfettamente distribuiti lungo tutto l’edificio!” 

“Temevo – ha detto alla fine della visita – che una casa in balle di paglia mi avrebbe fatto un po’ l’effetto di una casa tirolese sulla spiaggia di Mondello, ma direi di no nel modo più assoluto.” 

Qui mi sono trovato proprio bene con me stesso. Sicuramente merito della splendida location e della bellissima vista, ma soprattutto delle good vibes che mi ha dato l’edificio!” 

E queste sono soddisfazioni! 

Se anche tu vuoi ‘toccare’ con mano la tua prossima casa in balle di paglia, ti invito ad iscriverti gratuitamente al gruppo privato Facebook di Committenti Coraggiosi nel quale, analizzo numerosi aspetti legati all’edilizia in legno e paglia

Se invece ti senti già pronto a compiere il grande passo, richiedimi il Piano dei Lavori, che ti consentirà di orientarti nella scelta del progetto, avendo ben chiari sin da subito tutti i lavori da effettuare, oltre che i tempi ed il budget per la loro realizzazione.