I migliori libri che ho letto nel 2022

2 Gennaio 2023

I migliori libri che ho letto nel 2022. Ho voluto creare la mia selezione, includendo solo il meglio del meglio che ho letto.

Il 2022 è stato per me un anno incredibilmente bello e ricco di successi. Il segreto è come i libri hanno saputo cambiarmi.

Ho voluto creare la mia selezione, includendo solo il meglio del meglio che ho letto nei 12 mesi precedenti.

La lista per il 2022 è ufficialmente pronta!

La puoi leggere direttamente qui sotto. Dal quinto posto al primo posto.

I libri di crescita personale consigliati da Nicola Preti che ho letto nel 2022!

E’ una personale mini classifica dei libri tra quelli che ho letto e che mi sono stati utili quest’anno.

5) PERSEVERARE E’ UMANO – Pietro Trabucchi

L’uomo per natura non è un centometrista, è un maratoneta: questo è il risultato di due milioni di anni di evoluzione e di adattamento all’ambiente circostante. Il suo scatto non gli consentirà mai di raggiungere un antilope, ma la sua resistenza e la sua determinazione sì.

E’ un libro molto utile per chi vuole aumentare la motivazione e la resilienza individualmente e nelle organizzazioni prendendo ispirazione dagli sport di endurance: ultramaratona e alpinismo.

Errare è umano, perseverare è diabolico.

Proverbio popolare fuorviante

Al contrario di quello che sostiene il noto detto, perseverare non è diabolico: è umano. Diabolico è rinunciare a impegnarsi, rimanere immobili, mettersi ad aspettare che la motivazione arrivi dall’esterno e non sfruttare a fondo tutte le risorse che come esseri umani siamo dotati.

Per me un libro straordinario se ti piace correre e hai un’organizzazione da gestire. Si possono trovare diverse cose in comune tra la fatica dello sport e l’impegno che serve al lavoro.

Quando devo scegliere al lavoro tra una persona che ha un comportamento sbagliato e magari tecnicamente è capace e tra una che ha un comportamento corretto e meno capace scelgo sempre la seconda perché sicuramente saprà migliorare. Il comportamento purtroppo è una delle caratteristiche della persona che hai o non hai e non sarò certo io a insegnartelo.

Concludo con una bellissima frase che ho trovato nel libro: “Ci sono tre grandi cose al mondo: gli oceani, le montagne e una persona motivata. -W. Churchill

4) VERSO LA CREATIVITA’ E OLTRE – Ed Catmull

Ho deciso di leggere questo libro che è introvabile nella versione italiana perché ho sempre voluto capire come sia possibile cambiare il mondo in meglio. Parla di come dei giovani squattrinati californiani abbiano saputo trasformare dei cartoni animati in un’industria creativa legata a creare un ambiente di lavoro fatto di “persone giuste”, mettendo al centro le loro abitudini di lavoro, i loro talenti e le loro doti.

“Il mio primo incarico come presidente della Pixar fu trovare e assumere persone in gamba, uno staff che potesse aiutarci ad affrontare e superare le nostre lacune.”

Leggendo il libro ho trovato degli aspetti in comune con quello che dovrebbe essere messo al primo posto in un ambiente lavorativo: “Lo scopo non era soltanto di avere una casa di produzione che realizzasse film di successo, ma anche favorire un ambiente creativo in cui non smettere mai di porsi domande.”

Ecco qui le domande:

Quando qualcosa che facciamo si rivela un successo in che modo possiamo capire come siamo riusciti a ottenerlo?

Saremo in grado di replicare lo stesso modello in altri progetti?

Limitarsi a ripetere un successo é davvero la scelta migliore?

Quanti altri problemi seri e potenzialmente esplosivi si celano ai nostri occhi e che minacciano di distruggerci?

In quale misura le nostre conquiste sono dovute alla fortuna?

In che modo reagiremo se dovessimo continuare a ricevere tutto questo apprezzamento?

Svilupperemo un ego tanto ipertrofico da risultare dannoso?

Come potremmo affrontare il problema posto da un’eccessiva fiducia in noi stessi?

Quali nuove dinamiche si svilupperanno? 

A noi le risposte!

“Date a un team mediocre un’idea brillante su cui lavorare e loro la sprecheranno. Date a un team brillante un’idea mediocre e loro sapranno come aggiustarla e trovarne una migliore.”

E’ un libro consigliato per chi vuole sviluppare un ambiente creativo, fertile, in cui le persone non si limitano a riempirsi la bocca di parole come onestà, eccellenza, comunicazione, originalità e consapevolezza di sé, ma si impegnano veramente ad applicarle, nonostante le innegabili difficoltà.

3) HOMO DEUS – Yuval Noah Harari

Sono letteralmente innamorato dell’intelligenza e della capacità di Yuval Harari. Riesce a scrivere di concetti complicatissimi, con una facilità che ti lascia senza parole.

Ho voluto leggere il suo libro Homo Deus dopo aver letto Sapiens. Da animali a Dei, un libro che racconta del nostro passato.

Avevo bisogno di un libro che raccontasse del mio futuro. Volevo capire che cosa accadrà quando robotica, intelligenza artificiale, e ingegneria genetica saranno messe al servizio dell’umanità come sta già accadendo ora.

E’ un libro dove l’uomo della strada (noi) potrà capire che ruolo avrà con l’avvento degli algoritmi e non solo.

Siamo pronti per vivere connessi sempre al nostro cervello digitale che sceglierà per noi? Lo facciamo già e non ne siamo consapevoli.

2) DEEP WORK – Cal Newport

Deep Work mi ha molto aiutato a capire come sia estremamente importante trovare il tempo per lavorare. Non serve lavorare otto ore al giorno. In modo distratto con lo smartphone acceso. E’ estremamente importante il come si lavora. Per i lavoratori creativi, come ad esempio il mio che sono architetto, essere concentrato è molto importante per non commettere errori.

Solo leggendo l’indice del libro si può capire la forza del libro. Capitolo 1: la capacità di concentrazione è preziosa; la capacità di concentrazione è rara; la capacità di concentrazione è importante. Capitolo 2: Lavorate con la massima concentrazione; accettate la noia; abbandonate i social media; riducete al minimo le attività superficiali.

Si può ottenere un manifesto di sette punti per essere più produttivi:

  1. la capacità di concentrazione è preziosa

  2. la capacità di concentrazione è rara

  3. la capacità di concentrazione è importante

  4. Lavorate con la massima concentrazione

  5. accettate la noia

  6. abbandonate i social media

  7. riducete al minimo le attività superficiali

Persone come Carl Jung, Bill Gates, J. K Rowling e altri “famosi” spremono ogni singola goccia di valore dalle loro abilità cognitive con dei personali rituali per rimanere concentrati.

1) L’ARTE DI RESPIRARE – James Nestor

Un libro che ti cambia la vita!

Non c’è niente di più essenziale per la nostra vita che respirare: prendere aria e lasciarla uscire per venticinquemila volte al giorno. Sembrerebbe banale però gli esseri umani hanno perso la capacità di respirare correttamente, compromettendo la propria salute.

E’ un libro che non ti aspetti per quello che c’è scritto. Siamo vivi e accesi nei nostri impegni quotidiani, ma non sappiamo respirare. Nessuno da bambini ci insegna un “gesto” naturale, ma di fondamentale importanza.

Malattie come asma, ansia, disturbo del deficit di attenzione, potrebbero essere alleviate o fatte regredire solo cambiando il modo in cui inspiriamo ed espiriamo.

La colonna mancante della salute è il respiro. Tutto parte da lì.

P.S. Una volta che hai letto uno dei libri che ti ho consigliato mi piacerebbe sapere il cambiamento che hai avuto.

Ci leggiamo. Nicola Preti

Come il semplice fatto di vivere in una caverna non ti rende un geologo. Ericsson